La Diavoli Verde Rosa nasce nel 1989 in seguito alla decisione di Lino Laghi e
Rosa Bovara di uscire a malincuore dalla Diavoli Rosso Blu, la storica società
da loro fondata nel 1964 e portata ai vertici nazionali nel pattinaggio corsa e
poi trasformata in società di pattinaggio artistico, a causa delle divergenze
con alcuni membri del gruppo dirigente a cui si affidò erroneamente per breve
tempo la guida della prestigiosa squadra.
La presenza nel nuovo nome del termine “Diavoli” deriva dalla volontà di non
dimenticare gli oltre 25 anni di attività trascorsi nella “Diavoli Rosso Blu”
ma nello stesso tempo si è sostituito “Rosso Blu” con “Verde Rosa” a
testimonianza del fatto che “Rosa Bovara” era ancora “Verde” cioè viva e pronta
a ricominciare da zero pur di non cambiare la sua filosofia di sport inteso
come strumento educativo in cui gli interessi personali non dovevano
prevalere.
Rosa Bovara è stata una pioniera in quanto ha fatto sviluppare nella nostra
provincia la disciplina del pattinaggio artistico a rotelle, fino a quel
momento sconosciuta.
Il tempo le ha dato ragione infatti è stata insignita della Stella d’oro per
meriti sportivi dal CONI e la “sua” nuova squadra attualmente vanta un Atleta
Azzurro nella massima categoria, numerosi Campioni Italiani e un vivaio in
continua crescita; La Diavoli Verde Rosa inoltre organizza importanti eventi
sportivi tra cui il Festival Internazionale del Pattinaggio Artistico a
Rotelle, divenuto ormai un appuntamento fisso per il pubblico di San Benedetto
del Tronto, che alla fine di gennaio gremisce il Palasport per ammirare le
gesta dei Campioni del Mondo in carica e dei numerosi gruppi spettacolo.
Solo grazie alla “passione” di Rosa e della sua famiglia e alla
“professionalità” dello staff tecnico, inizialmente formato dai fratelli Ivan e
Silvia Bovara, è stato possibile arrivare ad essere una squadra di alto
livello.
In seguito Ivan,  dopo essersi diplomato con il massimo dei voti e la lode
all’Isef di Urbino, diventa direttore sportivo e affiancato dai suoi nuovi
collaboratori decide di dedicarsi esclusivamente all’insegnamento cercando di
portare gli atleti ai massimi livelli e nello stesso tempo di educarli ai
valori sportivi con un metodo di insegnamento basato sul rispetto dell’atleta,
inteso come persona e non come mezzo per raggiungere dei risultati sportivi;
questo metodo di insegnamento porterà molti ex-atleti a rimanere legati alla
squadra anche dopo aver smesso di pattinare. L’invito che ogni anno il
Presidente manda agli ex-atleti per partecipare al Festival con una cartolina
denominata dell’”Ex-atleta” testimonia il fatto che in questa squadra si
insegnano dei valori che vanno oltre i risultati agonistici e forse questa è la
nostra peculiarità.
Nel 2011 Ivan rinnova l’immagine della squadra modificando il logo sociale;
lo storico scudetto della Diavoli Verde Rosa viene inserito su uno sfondo Rosso-
Blu che richiama i colori della città e contornato dal tricolore; viene
riportato il nome della Città di “San Benedetto del Tronto” e ribadita
l’appartenenza alla “Scuola Italiana Pattinaggio” al fine di far conoscere la
nostra città attraverso i risultati sportivi dei nostri atleti che gareggiano
in competizioni nazionali e internazionali.
“Pattinaggio, Passione e Professionalità”, questo è il nostro slogan!
Il nostro rammarico è quello di non essere ancora riusciti a creare un
impianto coperto per gli allenamenti nel periodo invernale;
il nostro obiettivo è quello di sfornare a breve un Campione del Mondo per
dimostrare ancora una volta che la Passione e la Professionalità possono fare
miracoli con o senza le idonee strutture.

Il 18.3.2012 scompare Lino Laghi e la Presidenza della squadra passa alla Dott.ssa Anna Maria Laghi.

Nella stagione 2014-2015 l’offerta formativa della Diavoli Verde Rosa si amplia con l’affiliazione anche alla disciplina del Pattinaggio INLINE FREESTYLE.

 

Comments are closed.